Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.



Articoli

Circolare n. 85 - Esame di stato 2018-19 - simulazioni delle prove scritte

 Come annunciato dal MIUR, si terranno le simulazioni nazionali di prima e seconda prova scritta dell’Esame di Stato nelle seguenti date:

Prima prova scritta - 19 febbraio e 26 marzo

Seconda prova scritta - 28 febbraio e 2 aprile.

Ritenendo lo svolgimento delle simulazioni un momento propedeutico e fondamentale per

avvicinare gli studenti alle nuove tipologie di prove scritte dell’esame di Stato, si è ritenuto opportuno organizzare l’attività per tutte le classi quinte dell’Istituto, con riferimento ai primi appuntamenti del 19 e 28 febbraio, secondo le seguenti modalità:

  1. le simulazioni avranno una durata di 6 ore e inizieranno alle ore 8,30;
  2. gli studenti delle classi V occuperanno le aule del secondo piano, corridoio a sinistra, seguendo le indicazioni che saranno esplicitate nei giorni delle prove;
  3. gli studenti che normalmente occupano le aule impegnate si sposteranno nelle aule delle quinte classi  seguendo le indicazioni che saranno esplicitate nei giorni delle prove;
  4. nella giornata di martedì 19 febbraio i docenti di italiano saranno impegnati nelle loro classi per l’intera durata della simulazione (le ore aggiuntive rispetto al loro orario di servizio daranno diritto a ore di permesso compensative), i docenti in servizio nelle quinte classi si avvicenderanno secondo il regolare orario;
  5. nella giornata di giovedì 28 febbraio i docenti delle discipline oggetto delle seconde prove  saranno impegnati nelle loro classi per l’intera durata della simulazione (le ore aggiuntive rispetto al loro orario di servizio daranno diritto a ore di permesso compensative), i docenti in servizio nelle quinte classi resteranno a disposizione per eventuali sostituzioni.