Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.



XXII giornata della memoria e dell’impegno

LOGO LIBERAIn occasione della XXII giornata della memoria e dell’impegno, indetta da Libera per il 21 marzo a Trapani, una rappresentanza studentesca dell’IIS “Leonardo da Vinci” di Piazza Armerina, ha partecipato alla manifestazione commemorativa delle vittime della mafia, accompagnata dai  proff. La Ferrera Maria Orsola, Oliveri Domenico, Manuella Maria Concettina, Novello Enza, Corvaia Tanino.

 Da anni la scuola è impegnata in un percorso di educazione alla legalità, finalizzato a sensibilizzare gli allievi nell’azione di contrasto alla criminalità organizzata e più in generale, alle varie forme di condotte antisociali, nella convinzione che il sapere, la presa di coscienza e l’impegno che ne derivano siano requisiti per combattere  efficacemente le varie forme di violenza in cui si manifesta concretamente l’azione deviante  della criminalità organizzata, presente anche nella nostra realtà locale.

Quest’anno la giornata della memoria e dell’impegno, oltre che in Calabria, con Locri piazza principale, si è svolta simultaneamente in oltre  4000 luoghi d’Italia .

In Sicilia la piazza designata per la realizzazione della manifestazione è stata Trapani, provincia ad alta densità mafiosa, dove nella mattinata, al seguito dei familiari delle vittime di mafia siciliane, le varie realtà aderenti alla manifestazione - istituzionali, amministrative scolastiche, religiose, associative e sindacali -  hanno  sfilato fino a Piazza Vittorio Veneto, per la lettura dei nomi delle vittime della criminalità organizzata, con il significativo intervento di Don Ciotti, in diretta da Locri, conclusivo della prima parte della giornata.

Nel pomeriggio, poi, un momento musicale ha preceduto l’inizio dei seminari presso l’oratorio salesiano.

Protagonisti indiscussi dell’attività i nostri studenti che sfilando per le strade di Trapani accanto alla società civile, in una manifestazione vivace e colorata, hanno testimoniato il loro impegno nella lotta alla criminalità organizzata, fautori nel contempo della pressante richiesta di una profonda riforma del costume politico e sociale, lontano da  forme di connivenza col malaffare.

A conclusione del percorso formativo è prevista la realizzazione di elaborati in cui gli allievi partecipanti all’attività si esprimeranno nel linguaggio più congeniale alle loro attitudini e al settore specifico di appartenenza.

L’adesione della nostra scuola all’iniziativa promossa da Libera, ormai alla sua XXII edizione, nasce dalla consapevolezza che, come recita il motto di Don Ciotti, fondatore dell’associazione, “per cambiare è importante partecipare” perché la memoria deve diventare impegno e non parola di circostanza.

Al rientro da Trapani, la visita a Segesta ha concluso una giornata densa di emozioni.

La Referente sulla legalità

Prof.ssa Orsola Maria La Ferrera