Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.



Cronache da Madrid

E’ in corso a Madrid un incontro nell’ambito del progetto transnazionale Erasmus dal titolo “ Love Is For Everyone”. Gli Stati coinvolti sono Italia, rappresentata dall’IIS “Leonardo da Vinci” di Piazza Armerina, Fyrom (Repubblica macedone), Croazia, Spagna, Cipro e Romania che ha il compito di coordinare il progetto.

Ieri una prima soddisfazione per l’Istituto ha riguardato la scelta del logo del progetto. Infatti fra tutte le proposte presentate dagli studenti dei sei Paesi partecipanti, è stato riconosciuto maggiormente significativo ed originale il logo disegnato da Erika Blanco, una studentessa della seconda classe del linguistico. La coordinatrice del progetto Rosaria  Di Corrado, insieme alla referente Giorgia Covato e alla prof. Enza Novello stanno partecipando ad una serie di fertili incontri con i colleghi delle altre Nazioni allo scopo di presentare tutte le scuole aderenti al progetto evidenziandone similitudini e differenze ed analizzare i risultati dei questionari relativi alle tematiche dell' inclusione somministrati agli alunni e ai docenti coinvolti nei singoli Stati.

Per l’IIS “da Vinci” stanno partecipando tutte le classi del liceo linguistico ad esclusione della quinta.

Il progetto è orientato a realizzare un miglioramento dell’offerta formativa, della qualità dell'azione educativa e didattica e della professionalità negli interventi mirati, con una sempre maggiore attenzione alle specifiche difficoltà degli alunni e ai diversi stili cognitivi.

Si intende in particolare sostenere un’azione educativa in grado di adeguarsi meglio alle potenzialità individuali di ciascun alunno per valorizzarne le specificità e favorire in tal modo un pieno inserimento degli studenti all’interno della realtà scolastica e il raggiungimento dell’autonomia nei suoi diversi aspetti.

Le finalità specifiche sono: 

• prevenire la dispersione scolastica, attraverso l’organizzazione e il coordinamento di percorsi di accoglienza e di integrazione degli alunni, promuovendone il successo formativo attraverso la valorizzazione delle loro potenzialità e il graduale superamento degli ostacoli;

• offrire un curricolo integrativo rispetto a quello già predisposto dalla scuola, che consenta lo sviluppo delle abilità e delle competenze fondamentali degli alunni, attraverso l’utilizzo di materiali strutturati per unità didattiche;

• favorire la crescita della motivazione legata all’apprendimento, sviluppando contemporaneamente anche sentimenti positivi  nei confronti rispetto alla comunità scolastica.